Gentoo Forums
Gentoo Forums
Gentoo Forums
Quick Search: in
Racconto mia esperienza installazione Gentoo
View unanswered posts
View posts from last 24 hours
View posts from last 7 days

Goto page 1, 2  Next  
Reply to topic    Gentoo Forums Forum Index Forum italiano (Italian)
View previous topic :: View next topic  
Author Message
Suricata
n00b
n00b


Joined: 12 Jul 2017
Posts: 25

PostPosted: Wed Jul 19, 2017 2:57 pm    Post subject: Racconto mia esperienza installazione Gentoo Reply with quote

Ho trovato la guida di Gentoo davvero ottima, chiara, piena di spiegazioni anche per chi sta a zero con certi argomenti. Inoltre, Google Translator riesce a tradurla molto bene in italiano, poche volte ho dovuto leggere il testo in inglese per assicurarmi del significato originario.

Ho notato che si potrebbe ricavare una mina guida che propone solo i passi più semplici ed automatizzati, e mi pare che sul Web ci sono. Inoltre, lo comunico come semplice pensiero che ho avuto, si potrebbe automatizzare molto il processo di installazione con uno script, nel caso in cui uno si accontenti delle impostazioni più standard ed automatiche (può essere che esista una derivata quasi identica concepita così).

Consigliare l'automatizzazione dei processi toglie uno dei grandi motivi per usare Gentoo: la personalizzazione, però non la impedisce, resterebbe sempre possibile seguire diversi percorsi. Mentre un vantaggio (con pro e contro) che resta è la compilazione dai sorgenti.

Io ho un AMD Athlon X2 64 bit Dual Core e ho scoperto che posso attivare l'opzione --opteron-sse3, che i binari generici non prevedono. Da una parte, c'è il vantaggio di poter compilare qualcosa di perfettamente aderente e ottimizzato per la macchina di destinazione, dall'altra... tra compilazione del sistema e del kernel ci ha messo quasi 9 ore... Senza contare il tempo per leggere, capire, e simili.

Temo che anche gli aggiornamenti possano essere più lunghi del solito. Considerando che ho un PC ormai vecchio, credo che la musica cambia con i moderni PC, però dovrei vedere di quanto.

Purtroppo, genkernel era messo dopo nella guida, ho seguito la strada manuale e qualcosa è andato storto, se avvio il sistema ho un kernel panic e si ferma tutto. Dovrei provare a ricompilare quello, sperando di reinserirmi bene nella guida.

Inoltre, non ho impostato USE e forse ho compilato più roba del necessario. Grosso modo resta un sistema per esperti. Volevo almeno la soddisfazione di vederlo funzionare dopo 9 ore di compilazione...
Back to top
View user's profile Send private message
oscarandrea
Apprentice
Apprentice


Joined: 27 Nov 2015
Posts: 163
Location: Italy/Cosenza

PostPosted: Wed Jul 19, 2017 3:40 pm    Post subject: Re: Racconto mia esperienza installazione Gentoo Reply with quote

Suricata wrote:
Ho trovato la guida di Gentoo davvero ottima, chiara, piena di spiegazioni anche per chi sta a zero con certi argomenti. Inoltre, Google Translator riesce a tradurla molto bene in italiano, poche volte ho dovuto leggere il testo in inglese per assicurarmi del significato originario.

Ho notato che si potrebbe ricavare una mina guida che propone solo i passi più semplici ed automatizzati, e mi pare che sul Web ci sono. Inoltre, lo comunico come semplice pensiero che ho avuto, si potrebbe automatizzare molto il processo di installazione con uno script, nel caso in cui uno si accontenti delle impostazioni più standard ed automatiche (può essere che esista una derivata quasi identica concepita così).

Consigliare l'automatizzazione dei processi toglie uno dei grandi motivi per usare Gentoo: la personalizzazione, però non la impedisce, resterebbe sempre possibile seguire diversi percorsi. Mentre un vantaggio (con pro e contro) che resta è la compilazione dai sorgenti.

Io ho un AMD Athlon X2 64 bit Dual Core e ho scoperto che posso attivare l'opzione --opteron-sse3, che i binari generici non prevedono. Da una parte, c'è il vantaggio di poter compilare qualcosa di perfettamente aderente e ottimizzato per la macchina di destinazione, dall'altra... tra compilazione del sistema e del kernel ci ha messo quasi 9 ore... Senza contare il tempo per leggere, capire, e simili.

Temo che anche gli aggiornamenti possano essere più lunghi del solito. Considerando che ho un PC ormai vecchio, credo che la musica cambia con i moderni PC, però dovrei vedere di quanto.

Purtroppo, genkernel era messo dopo nella guida, ho seguito la strada manuale e qualcosa è andato storto, se avvio il sistema ho un kernel panic e si ferma tutto. Dovrei provare a ricompilare quello, sperando di reinserirmi bene nella guida.

Inoltre, non ho impostato USE e forse ho compilato più roba del necessario. Grosso modo resta un sistema per esperti. Volevo almeno la soddisfazione di vederlo funzionare dopo 9 ore di compilazione...

preferisco di gran lunga un installazione così, tolta la compilazione ci sono 15 minuti di installazione, per quanto riguarda il tuo processore usa nelle cflag nel make.conf
Code:
 -march=native

poi per ottimizzare ancora di più definisci sia nelle USE sia in CPU_FLAGS_X86 (sempre nel make.conf) le istruzioni delle cpu che ricavi da app-portage/cpuid2cpuflags.
Per il tempo di compilazione, evita di inserire moduli che non ti servono, tieni solo il minimo indispensabile, e quando compili definisci -j per esempio per un dual core -j3
Anch'io non ho una cpu "adatta" pentium2020m (dual core), uso solo wm invece che de, i3wm nel mio caso, uso firefox e libreoffice binari (sono presenti nei repo) per evitare di compilarli, meno software hai meno tempo in aggiornamento spendi, rimani anche nel ramo stable per ricevere meno aggiornamenti.
L'errore del kernel panic cosa dice?
ps: faccio parte del team di traduzione, quale pagine hai trovato in inglese? vedrò quello che posso fare
Back to top
View user's profile Send private message
fedeliallalinea
Bodhisattva
Bodhisattva


Joined: 08 Mar 2003
Posts: 19886
Location: here

PostPosted: Wed Jul 19, 2017 3:52 pm    Post subject: Re: Racconto mia esperienza installazione Gentoo Reply with quote

Suricata wrote:
Ho notato che si potrebbe ricavare una mina guida che propone solo i passi più semplici ed automatizzati, e mi pare che sul Web ci sono. Inoltre, lo comunico come semplice pensiero che ho avuto, si potrebbe automatizzare molto il processo di installazione con uno script, nel caso in cui uno si accontenti delle impostazioni più standard ed automatiche

Ci hanno gia' provato in molti a fare qualcosa del genere ma non e' cosi' semplice come si puo' pensare. Gentoo e' prima di tutto scelta e con certe scelte cambiano anche i passaggi d'installazione (penso soprattutto alla scelta del init system OpenRC e systemd).
Negli anni ci hanno provato in molti a fare questo lavoro ma tutti i progetti sono caduti nell'oblio. Penso che una ragione sta anche nel fatto che essendo rolling release una volta che l'hai installata non ti serve reinstallarla ma resta sempre aggiornata.

Suricata wrote:
(può essere che esista una derivata quasi identica concepita così).

In effetti esiste Sabayon che e' nata proprio qui sul forum dall'utente (tra l'altro italiano) lxnay (qui trovi il primo post dell'annuncio). Ora anche sabayon si e' evoluta e non usa piu' portage come package manager principale, ma si puo' impostare comunque ancora.

Suricata wrote:
Temo che anche gli aggiornamenti possano essere più lunghi del solito. Considerando che ho un PC ormai vecchio, credo che la musica cambia con i moderni PC, però dovrei vedere di quanto.

Dipende da cosa installi, se presempio stai nel ramo stable puoi usare alcuni grossi pacchetti binari precompilati (libreoffice, firefox, google-chrome,...), e con xfce come DE stai sul una configurazione light.

[quote="Suricata"]Purtroppo, genkernel era messo dopo nella guida, ho seguito la strada manuale e qualcosa è andato storto, se avvio il sistema ho un kernel panic e si ferma tutto.
Se riesci a postare l'errore e come hai configurato la macchina possiamo darti una mano, siamo qui per quello.

Suricata wrote:
Dovrei provare a ricompilare quello, sperando di reinserirmi bene nella guida.

Si basta che configuri la rete e poi monti le partizioni e fai il chroot e da li sei nella tua gentoo.

Suricata wrote:
Grosso modo resta un sistema per esperti.

Si in gentoo si ha bisogno di qualche nozione in piu', ma con un po' di pazienza e buona volonta' con il tempo si capisce (la documentazione, forums e chat sono sempre li per aiutare).

Suricata wrote:
Volevo almeno la soddisfazione di vederlo funzionare dopo 9 ore di compilazione...

Non demordere e una volta installata provala per vedere se fa al caso tuo
_________________
Questions are guaranteed in life; Answers aren't.
Back to top
View user's profile Send private message
Suricata
n00b
n00b


Joined: 12 Jul 2017
Posts: 25

PostPosted: Wed Jul 19, 2017 6:03 pm    Post subject: Re: Racconto mia esperienza installazione Gentoo Reply with quote

-j3 l'ho usato :) per quanto riguarda il resto ormai è compilato e non ripeto il lungo processo 8O

oscarandrea wrote:
ps: faccio parte del team di traduzione, quale pagine hai trovato in inglese? vedrò quello che posso fare

Grande! Ho fatto traduzioni difficili di temi informatici dall'inglese all'italiano (es. Secushare Anonimato e altre pagine), potrei contribuire nei ritagli di tempo. Comunque mi riferivo anche ai vari strumenti GNU che sono pieni di informazioni e spiegazioni in inglese.

fedeliallalinea wrote:
puoi usare alcuni grossi pacchetti binari precompilati

Questa è un'ottima cosa, dal punto di vista della sicurezza (non che io ne abbia così bisogno, è un po' una questione di principio...) la parte più importante che deve essere compilata da sorgenti è il sistema operativo. Quello che possono fare le varie app è limitato dai permessi e comunque circoscritto alle app stesse. Così si compila da sorgente esattamente ciò che ha più senso compilare.

fedeliallalinea wrote:
Non demordere e una volta installata provala per vedere se fa al caso tuo

Non riporto l'errore del kernel perché lo ricompilerò con genkernel, penso di potercela fare, grazie!
Back to top
View user's profile Send private message
oscarandrea
Apprentice
Apprentice


Joined: 27 Nov 2015
Posts: 163
Location: Italy/Cosenza

PostPosted: Wed Jul 19, 2017 6:11 pm    Post subject: Re: Racconto mia esperienza installazione Gentoo Reply with quote

Suricata wrote:
-j3 l'ho usato :) per quanto riguarda il resto ormai è compilato e non ripeto il lungo processo 8O

oscarandrea wrote:
ps: faccio parte del team di traduzione, quale pagine hai trovato in inglese? vedrò quello che posso fare

Grande! Ho fatto traduzioni difficili di temi informatici dall'inglese all'italiano (es. Secushare Anonimato e altre pagine), potrei contribuire nei ritagli di tempo. Comunque mi riferivo anche ai vari strumenti GNU che sono pieni di informazioni e spiegazioni in inglese.

fedeliallalinea wrote:
puoi usare alcuni grossi pacchetti binari precompilati

Questa è un'ottima cosa, dal punto di vista della sicurezza (non che io ne abbia così bisogno, è un po' una questione di principio...) la parte più importante che deve essere compilata da sorgenti è il sistema operativo. Quello che possono fare le varie app è limitato dai permessi e comunque circoscritto alle app stesse. Così si compila da sorgente esattamente ciò che ha più senso compilare.

fedeliallalinea wrote:
Non demordere e una volta installata provala per vedere se fa al caso tuo

Non riporto l'errore del kernel perché lo ricompilerò con genkernel, penso di potercela fare, grazie!

fai richiesta per entrare nel team di traduzione, comunque gestisci bene il tuo make.conf, così tutti i software che compilerai in futuro (o che si aggiornano) li avrai ottimizzati
questo è il mio make.conf, prendilo come esempio, non è nulla di che e le flag le devi gestire in base alle tue esigenze, ma se puoi ottimizzare per la tua cpu fallo! è questo lo spirito di gentoo :P
Code:
CFLAGS="-O2 -pipe -march=native"
CXXFLAGS="${CFLAGS}"
# WARNING: Changing your CHOST is not something that should be done lightly.
# Please consult http://www.gentoo.org/doc/en/change-chost.xml before changing.
CHOST="x86_64-pc-linux-gnu"
# These are the USE and USE_EXPAND flags that were used for
# buidling in addition to what is provided by the profile.
USE="png jpeg mpeg  gtk mp4 vpx x264 x265 matroska win32codecs lame mp3 flac faac vorbins  unicode gif svg pdf rar unrar wifi synthax X ext4  \
 mmx mmxext popcnt sse sse2 sse3 sse4_1 sse4_2 -bluetooth -systemd pulseaudio \
ssse3 "
CPU_FLAGS_X86="mmx mmxext popcnt sse sse2 sse3 sse4_1 sse4_2 \
ssse3 "
PORTDIR="/usr/portage"
DISTDIR="${PORTDIR}/distfiles"
PKGDIR="${PORTDIR}/packages"
VIDEO_CARDS="intel"
LINGUAS="it"
PORTAGE_NICENESS="10"
EMERGE_DEFAULT_OPTS=" --deep --keep-going --verbose --verbose-conflicts --with-bdeps y --autounmask-write --complete-graph "
AUTOCLEAN="yes"
PORTAGE_COMPRESS="lz4"
L10N="it"
Back to top
View user's profile Send private message
fedeliallalinea
Bodhisattva
Bodhisattva


Joined: 08 Mar 2003
Posts: 19886
Location: here

PostPosted: Wed Jul 19, 2017 6:31 pm    Post subject: Re: Racconto mia esperienza installazione Gentoo Reply with quote

Suricata wrote:
fedeliallalinea wrote:
puoi usare alcuni grossi pacchetti binari precompilati

Questa è un'ottima cosa, dal punto di vista della sicurezza (non che io ne abbia così bisogno, è un po' una questione di principio...) la parte più importante che deve essere compilata da sorgenti è il sistema operativo. Quello che possono fare le varie app è limitato dai permessi e comunque circoscritto alle app stesse. Così si compila da sorgente esattamente ciò che ha più senso compilare.

Ricorda che questi pacchetti (sono 4 o 5 ma quelli che richiedeno tanto tempo e risorse) funzionano solo se resti nel ramo stabile
_________________
Questions are guaranteed in life; Answers aren't.
Back to top
View user's profile Send private message
Suricata
n00b
n00b


Joined: 12 Jul 2017
Posts: 25

PostPosted: Thu Jul 20, 2017 12:51 am    Post subject: Reply with quote

Sono riuscito ad avere un kernel funzionante, però il sistema mi presenta una riga di comando. Posso accedere come root o come utente secondario (che ho creato), teoricamente dovevo avere plasma e systemd (questo è il profilo che ho scelto), ho letto che alcuni devono scrivere 'startx', ma a me non funziona, così come non funziona "systemctl xdm start", systemctl risponde, ma 'xdm' non gli sta bene, nemmeno le varianti.

Avrei gradito vederlo in funzione almeno una volta (faccio prove su un HD da battaglia)...
Back to top
View user's profile Send private message
fedeliallalinea
Bodhisattva
Bodhisattva


Joined: 08 Mar 2003
Posts: 19886
Location: here

PostPosted: Thu Jul 20, 2017 5:57 am    Post subject: Reply with quote

Suricata wrote:
Sono riuscito ad avere un kernel funzionante, però il sistema mi presenta una riga di comando. Posso accedere come root o come utente secondario (che ho creato), teoricamente dovevo avere plasma e systemd (questo è il profilo che ho scelto), ho letto che alcuni devono scrivere 'startx', ma a me non funziona, così come non funziona "systemctl xdm start", systemctl risponde, ma 'xdm' non gli sta bene, nemmeno le varianti.

Come hai installato plasma? Cosa ti dice quando lanci il comando startx?
_________________
Questions are guaranteed in life; Answers aren't.
Back to top
View user's profile Send private message
oscarandrea
Apprentice
Apprentice


Joined: 27 Nov 2015
Posts: 163
Location: Italy/Cosenza

PostPosted: Thu Jul 20, 2017 7:19 am    Post subject: Reply with quote

Suricata wrote:
Sono riuscito ad avere un kernel funzionante, però il sistema mi presenta una riga di comando. Posso accedere come root o come utente secondario (che ho creato), teoricamente dovevo avere plasma e systemd (questo è il profilo che ho scelto), ho letto che alcuni devono scrivere 'startx', ma a me non funziona, così come non funziona "systemctl xdm start", systemctl risponde, ma 'xdm' non gli sta bene, nemmeno le varianti.

Avrei gradito vederlo in funzione almeno una volta (faccio prove su un HD da battaglia)...

Ma il profilo non ti installa nulla definisce solo le delle use ad altre configurazioni, adesso tu devi installare ciò che ti serve
Back to top
View user's profile Send private message
oscarandrea
Apprentice
Apprentice


Joined: 27 Nov 2015
Posts: 163
Location: Italy/Cosenza

PostPosted: Thu Jul 20, 2017 7:49 am    Post subject: Reply with quote

Senti a me su quel pc lascia perdere plasma, cambia profilo e metti solo desktop (io preferisco openrc ma dettagli), e prova qualche wm tipo i3wm (che io uso), fluxbox, openbox etc ci metterai un casino ad aggiornare e mantenere plasma, poi ovvio che una volta installato è diverso aggiornare in quanto mentre aggiorna puoi fare altro con il pc, però vedi tu.
Back to top
View user's profile Send private message
fedeliallalinea
Bodhisattva
Bodhisattva


Joined: 08 Mar 2003
Posts: 19886
Location: here

PostPosted: Thu Jul 20, 2017 7:50 am    Post subject: Reply with quote

oscarandrea wrote:
e prova qualche wm tipo i3wm (che io uso), fluxbox, openbox etc

Si ma attenzione che questi sono solo window manager e no desktop enviroment. Se vuoi qualcosa di piu' completo, come gia' detto, installa xfce
_________________
Questions are guaranteed in life; Answers aren't.
Back to top
View user's profile Send private message
oscarandrea
Apprentice
Apprentice


Joined: 27 Nov 2015
Posts: 163
Location: Italy/Cosenza

PostPosted: Thu Jul 20, 2017 7:56 am    Post subject: Reply with quote

fedeliallalinea wrote:
oscarandrea wrote:
e prova qualche wm tipo i3wm (che io uso), fluxbox, openbox etc

Si ma attenzione che questi sono solo window manager e no desktop enviroment. Se vuoi qualcosa di piu' completo, come gia' detto, installa xfce

si esatto alla fine sono scelte personali, ma kde si tira dietro davvero troppe dipendenze pesanti da compilare, xfce è un buon compromesso
Back to top
View user's profile Send private message
sabayonino
l33t
l33t


Joined: 03 Jan 2012
Posts: 620

PostPosted: Thu Jul 20, 2017 10:21 am    Post subject: Reply with quote

xdm comeè presentato nella guida è per openrc , non funziona con systemd
Xdm con openrc permette di settare il proprio login-manager in un file di configurazione.
in systemd , se è presente il .service relativo , lo puoi avviare/abilitare direttamente.

devi scegliere un login manager appropriato (sddm ? , lightdm ? , altro ? ) ed avviare quello.

Code:
# systemctl start sddm && systemctl enable sddm

oppure
Code:
# systemctl start lightdm && systemctl enable lightdm


o quello che hai scelto

attenzione : per un corretto funzionamento di sddm , "sddm" deve essere incluso nel gruppo video; assicurarsi di ciò oppure semplicemnete
Code:
# gpasswd -a sddm video


https://wiki.gentoo.org/wiki/Display_manager
_________________
BOINC ed il calcolo distribuito
Back to top
View user's profile Send private message
Suricata
n00b
n00b


Joined: 12 Jul 2017
Posts: 25

PostPosted: Thu Jul 20, 2017 11:43 am    Post subject: Reply with quote

Grazie per i consigli. Sul mio sistema Debian lavoro con Xfce, Gentoo lo sto installando su un HD per le prove e anche se ci vuole tempo preferisco vedere KDE. Quindi userò sddm come selettore di ambiente dekstop. Sarebbe stato utile se la guida si concludeva con l'installazione di un ambiente grafico :D

Provo a seguire qui https://wiki.gentoo.org/wiki/KDE/it
Back to top
View user's profile Send private message
sabayonino
l33t
l33t


Joined: 03 Jan 2012
Posts: 620

PostPosted: Thu Jul 20, 2017 4:18 pm    Post subject: Reply with quote

La guida ti fa installare un sistema base, poi tutto il resto ci sono i wiki per conto loro.
Gentoo è scelta , la scelta è esigenza differente per ogni utente.

https://wiki.gentoo.org/wiki/Main_Page
_________________
BOINC ed il calcolo distribuito
Back to top
View user's profile Send private message
Suricata
n00b
n00b


Joined: 12 Jul 2017
Posts: 25

PostPosted: Fri Jul 21, 2017 12:06 pm    Post subject: Reply with quote

Ho riprovato, ma alcuni problemi mi hanno bloccato.

Il comando "systemctl start sddm" dice "Failed to connect to bus: File o directory non esistente". Quindi devo certamente installare sia l'ambiente grafico che il selettore.

Ho provato "emerge --ask kde-plasma/plasma-meta", ma, al di là del "meta" che butta su tutto e qualcuno potrebbe dirmi di non farlo..., si rifiuta di fare questo ed altro perché la cartella "var" è di sola lettura.

Con chmod ho provato a cambiare i permessi in 777, ma il file system risulta montato in sola lettura. Faccio ripartire l'ambiente di installazione da USB, monto la partizione con il sistema, edito il file "fstab" e mancava la parola "defaults" (c'era solo noatime), la quale include il permesso di scrittura, oltre ad altre cose. L'aggiungo, riavvio, ma la situazione è la stessa.

Credo che non faccia per me Gentoo, occorre essere esperti e conoscere bene dettagli che non padroneggio.

Però, poter installare il sistema da sorgenti mi interessava, anche se il resto sarà con i binari. Vorrei esplorare qualche derivata Gentoo, per esempio, questa sembra andare nella direzione che potrebbe andar bene per me:
https://github.com/chiru-no/cloveros/#cloveros
Back to top
View user's profile Send private message
sabayonino
l33t
l33t


Joined: 03 Jan 2012
Posts: 620

PostPosted: Fri Jul 21, 2017 3:50 pm    Post subject: Reply with quote

ti arrendi troppo facilmente.
nessuno ha detto che installare Gentoo sia facile , ma nemmeno così ostica. si deve solo fare esperienza.
I dettagli che non padroneggi ora , li otterrai solo provando,sbagliando , riprovando e risbagliando ...

Sddm va installato. se lo installi prima , si porterà via qualche dipendenza .
per systemd occorre settare il profilo dedicato per semplificarsi un pò la vita
per /var non so che dirti non sapendo come hai partizionato il disco e come hai effettuato il chroot (se lavori su chroot) o un ambinte avviato.
_________________
BOINC ed il calcolo distribuito
Back to top
View user's profile Send private message
Suricata
n00b
n00b


Joined: 12 Jul 2017
Posts: 25

PostPosted: Fri Jul 21, 2017 10:11 pm    Post subject: Reply with quote

Ho guardato il panorama delle distro GNU-Linux basate su sorgenti, ho trovato CRUX e Source Mage, ma giusto da menzionare (insieme ad altre che nemmeno menziono), Gentoo è un riferimento famoso e solido.

CloverOS, che di fatto è un ambiente di installazione Gentoo automatizzato con degli script e che scarica i binari anziché i sorgenti (peccato...), ha funzionato. In tempi piuttosto rapidi ho rimediato un sistema con KDE, molto reattivo ed avrei potuto installare anche altri ambienti.

...il motivo per cui sono finito su Gentoo (pur essendo felicemente utilizzatore di Debian per ora) è che manomettere un binario è più semplice che manomettere un codice sorgente, dato che il primo sta su un server e viene distribuito, il secondo prevede tutto un iter, che passa sotto gli occhi di diversi sviluppatori, prima di integrare una modifica.

Mi piace l'informatica e tendo a seguire "ideali di perfezione", i sorgenti aumentano molto l'affidabilità di un sistema, quindi è un pregio che sarebbe bene fosse presente. Dal mio punto di vista, un neo è che viene introdotta più complessità, anche se didatticamente ha molto valore (ma cambiamo punto di vista).

Penso di unirmi al gruppo traduzioni italiane, così che studio meglio e traduco, con tranquillità... e nel cassetto mi tengo l'idea di uno script che potrebbe guidare l'utente che desideri Gentoo per il fatto che è source based e secondariamente per il fatto che offra molte sofisticate scelte.

Un pensiero che tanti avranno avuto

È teoricamente possibile avere una gradevole pagina html che con JavaScript (così gira ovunque) ti faccia compiere delle scelte a monte: tastiera italiana, lingua italiana, rilevare automaticamente l'hardware, abilitare per es. il parametro --opteron-sse3 se la propria CPU lo prevede, impostare automaticamente l'ora, rilevare la rete in automatico con dhcp, compilare il kernel in automatico, quali file system supportare, KDE o Gnome, ecc.

Magari si partiziona prima l'HD e poi, tramite l'app JS, specificando i nomi delle etichette con GPT (o gli UUID se la tabella delle partizioni è msdos), si indica cosa fare con ciascuna partizione (boot, sistema, swap...).

Si fa convivere il profilo più automatizzato e semplice possibile, con la possibilità di specificare tanti ulteriori dettagli. Alla fine, l'app JS presenterà un tasto 'Salva script di installazione' che genererà un download e questo file scaricato andrà aggiunto alla normale distro Gentoo, insieme a stage3, tutti file da collocare in una posizione appropriata.

Quando è tutto pronto e tutte le scelte sono definite in modo semplice, inserendo la chiavetta automaticamente si svolgono tutte le operazioni previste (compilando anche da sorgente). Se qualcosa va storto, la procedura si blocca, spiega il motivo e non si procede, ma la quasi totalità degli utenti non troveranno intoppi con le procedure automatiche (riconoscimento rete, genkernel, ecc.). Questo lascerebbe Gentoo così come è (non serve fare una derivata), ma potrebbe renderlo alla portata di tutti.


Last edited by Suricata on Sat Mar 24, 2018 12:00 pm; edited 1 time in total
Back to top
View user's profile Send private message
Maxxx
Guru
Guru


Joined: 12 Jan 2016
Posts: 503
Location: Italia

PostPosted: Mon Jul 24, 2017 7:12 am    Post subject: Reply with quote

Io la prima volta che ho installato Gentoo (su un vecchio pc di oltre 10 anni di vita) ci ho impiegato ben 18 giorni... 8O 8O
... forse è il record, nessuno mi ha mai battuto ... :lol: :lol:
Ma tra tempi di lettura e di comprensione della guida (in inglese), tempi di compilazione davvero lunghi ed errori miei vari, non è stato per niente facile, ma di sicuro è stato istruttivo e alla fine molto appagante. Non mi sono mai arreso anche se più volte ho pensato "ma che lo faccio a fare tutto questo lavoro?"... eppure "tutto questo lavoro" mi ha veramente insegnato tante cose.

La seconda installazione, su un pc nuovo", è durata mezza giornata.
Back to top
View user's profile Send private message
oscarandrea
Apprentice
Apprentice


Joined: 27 Nov 2015
Posts: 163
Location: Italy/Cosenza

PostPosted: Mon Jul 24, 2017 2:22 pm    Post subject: Reply with quote

Code:
Before installing KDE related software it is recommended that several other services are set up first. Part of that is done automatically if a desktop/plasma or desktop profile is used. These services are:

    D-Bus: Enables use of the D-Bus message bus system. [...]

sicuro di aver installato e abilitato dbus?
comunque la prima installazione di gentoo non credo sia stata facile per nessuno, fermati un attimo, leggi tutti ciò che ti può servire e non demordere
Back to top
View user's profile Send private message
Suricata
n00b
n00b


Joined: 12 Jul 2017
Posts: 25

PostPosted: Mon Jul 24, 2017 8:49 pm    Post subject: Reply with quote

Ho fatto richiesta al gruppo traduttori per l'italiano, così ho modo di studiare vari aspetti di un sistema operativo Linux che a quanto pare trascuro. Non ho abilitato D-Bus...
Back to top
View user's profile Send private message
sabayonino
l33t
l33t


Joined: 03 Jan 2012
Posts: 620

PostPosted: Thu Jul 27, 2017 10:52 pm    Post subject: Reply with quote

Suricata wrote:


Un pensiero che tanti avranno avuto

È teoricamente possibile avere una gradevole pagina html che con JavaScript (così gira ovunque, prima di scaricare o fare alcunché) ti faccia compiere delle scelte a monte: tastiera italiana, lingua italiana, rileva automaticamente l'hardware, abilita per es. il parametro --opteron-sse3 per la "mia" CPU, imposta automaticamente l'ora, rileva rete in automatico con dhcp, compila il kernel in automatico, scegli il supporto per i vari file system, installa KDE o Gnome, ecc. ecc.

Magari si partiziona prima l'HD, specificando i nomi delle etichette su GPT o UUID se la tabella delle partizioni è msdos, indicando cosa fare con ciascuna di esse (boot, sistema, swap...).

Si fa convivere il profilo più automatizzato e semplice possibile, con la possibilità di specificare tanti ulteriori dettagli. Alla fine, un tasto 'Salva script di installazione' genera un download e questo file va aggiunto alla normale Gentoo, insieme a stage3 da collocare in una posizione precisa.

Tutto pronto, tutte le scelte definite in modo semplice, inserendo la chiavetta inizia a fare tutto quello, che abbiamo prima scelto, ormai in automatico e compilando anche da sorgente. Se qualcosa va storto, la procedura si blocca, spiega il motivo e non si procede, ma la quasi totalità degli utenti non trovano intoppi con le procedure automatiche (riconoscimento rete, genkernel, ecc.). Questo lascerebbe Gentoo così come è, non serve fare una derivata, ma lo renderebbe alla portata di tutti.

Riposrto il passo due di Getting Started
Quote:
There is no installation program—you're the installer.


:roll:

Ci hanno provato anni fa con un installer grafico o semi-grafico. Per quanto fosse stata buona l'intenzione è fallito.
Troppe variabili in gioco. :wink:
_________________
BOINC ed il calcolo distribuito
Back to top
View user's profile Send private message
Suricata
n00b
n00b


Joined: 12 Jul 2017
Posts: 25

PostPosted: Tue Aug 22, 2017 10:33 pm    Post subject: Re: Racconto mia esperienza installazione Gentoo Reply with quote

oscarandrea wrote:
ps: faccio parte del team di traduzione, quale pagine hai trovato in inglese? vedrò quello che posso fare

Adesso sono stato abilitato anche io come traduttore :D
Mi sono reso conto ora che c'è molto più materiale tradotto in italiano, perlomeno se vado qui:
https://wiki.gentoo.org/wiki/Handbook:Parts/it

Però, non so se a causa di un errore o per altro motivo, il link raccomandato per l'handbook pur indicando che la traduzione italiana è completa al 100% mostra solo testo in inglese:
https://wiki.gentoo.org/wiki/Handbook:AMD64/it

Ho posto la questione nella pagina discussione.

sabayonino wrote:
ti arrendi troppo facilmente

Ho allungato il tragitto, ma c'è ancora una buona probabilità che un giorno il mio sistema avrà Gentoo :wink:
Back to top
View user's profile Send private message
sabayonino
l33t
l33t


Joined: 03 Jan 2012
Posts: 620

PostPosted: Wed Aug 23, 2017 10:28 am    Post subject: Reply with quote

Quote:
Però, non so se a causa di un errore o per altro motivo, il link raccomandato per l'handbook pur indicando che la traduzione italiana è completa al 100% mostra solo testo in inglese:


perchè sono due pagine diverse (lo si denota anche dal link)

una sembra quella generale , l'altra è per amd64

ti ricordo che ci sono pagine di installazione anche altre architetture (quindi per Sparc64,x86 etc)

Vedi i "Quick links"
https://wiki.gentoo.org/wiki/Handbook:Main_Page
https://wiki.gentoo.org/wiki/Handbook:Main_Page/it

Ogni pagina di introduzione avrà dei contenuti in comune (quindi un bel copia/incolla) , poi ci saranno i contenuti tecnici che potranno differire di contenuto.

Mi sembra utilizzi MediaWiki , ultima versione (o una delle più recenti)
_________________
BOINC ed il calcolo distribuito
Back to top
View user's profile Send private message
Suricata
n00b
n00b


Joined: 12 Jul 2017
Posts: 25

PostPosted: Wed Aug 23, 2017 12:23 pm    Post subject: Reply with quote

sabayonino wrote:
perchè sono due pagine diverse (lo si denota anche dal link)

una sembra quella generale , l'altra è per amd64

I link sono diversi, ma quando apro la pagina AMD64 per tradurla, c'è un unico messaggio con una nota che dice "Per tradurre il contenuto della pagina, occorre tradurre la pagina "Handbook:Parts/it", all'indirizzo https://wiki.gentoo.org/wiki/Handbook:Parts/it", ecco come ho trovato questa connessione.

Ad ogni modo, la pagina AMD64 riporta comunque 100% tradotta in italiano e si legge solo testo inglese, quanto meno resta un'incongruenza (altre lingue, come lo spagnolo, dicono 100% ed effettivamente appare tutto tradotto).

Added url tags to keep extraneous punctuation out of the link. -- desultory

Aggiornamento: Risolto! Il codice che aggancia un manuale specifico alle parti generiche in italiano era sbagliato. Ho ricevuto il suggerimento di seguire l'esempio con il russo ed ora funziona! :)


Last edited by Suricata on Sat Mar 24, 2018 11:44 am; edited 1 time in total
Back to top
View user's profile Send private message
Display posts from previous:   
Reply to topic    Gentoo Forums Forum Index Forum italiano (Italian) All times are GMT
Goto page 1, 2  Next
Page 1 of 2

 
Jump to:  
You cannot post new topics in this forum
You cannot reply to topics in this forum
You cannot edit your posts in this forum
You cannot delete your posts in this forum
You cannot vote in polls in this forum